Ginecomastia - Chirurgia del seno maschile

COS'E' LA GINECOMASTIA?

Dal greco ghynaiko- ‘gineco-’ e masthós ‘mammella’, questa parola composta significa letteralmente "uomo con mammelle da donna". Il termine ginecomastia indica infatti la presenza nell'uomo di una ghiandola mammaria ipersviluppata.

L'origine della ginecomastia è nella maggior parte dei casi sconosciuta e dipende di norma da tre fattori:

- uno sviluppo eccessivo del tessuto ghiandolare (si parla in questi casi di ginecomastia vera).

- uno sviluppo eccessivo sia del tessuto ghiandolare che del tessuto adiposo (si parla in questi casi di ginecomastia mista ed è sicuramente la forma più diffusa).

- uno sviluppo eccessivo del solo tessuto adiposo (si parla in questi casi di ginecomastia falsa).

CHI PUO' OPERARSI?

L’intervento di ginecomastia può essere eseguito a qualunque età. Il Professor Dini consiglia comunque sempre di attendere la conclusione della fase puberale in cui, anche negli uomini, è normale l’ingrossamento della ghiandola mammaria. E' inoltre sconsigliato agli uomini affetti da obesità di ricorrere all'intervento chirurgico senza prima essersi sottoposti ad una dieta alimentare e aver quindi appurato se la ginecomastia è reale o se invece è data solo da un eccessivo accumulo di adipe.

IN CHE COSA CONSISTE LA VISITA PRE-OPERATORIA?

Nel corso della visita pre-operatoria, il Professore verificherà le condizioni di salute generali del paziente al fine di escludere la presenza di problemi cardiocircolatori, di coagulazione e cicatrizzazione nonché eventuali alterazioni quali la pressione alta. Durante la visita, inoltre, sarà cura del chirurgo illustrare al paziente l’intervento chirurgico più adatto alla sua situazione (valutando forma e dimensioni del seno, dell'areola e del capezzolo) al fine di raggiungere un risultato estetico che, oltre a migliorare l’aspetto fisico del paziente, gli consente spesso di superare anche difficoltà legate alla sfera privata e sociale.

IN CHE COSA CONSISTE L'INTERVENTO DI GINECOMASTIA?

Nel corso dell'operazione chirurgica di ginecomastia il chirurgo praticherà generalmente una incisione intorno all'areola e nella maggior parte dei casi viene anche associata una liposuzione della regione mammaria.

L’intervento viene praticato di norma in regime di day hospital, in anestesia locale con sedazione o in anestesia generale. L'operazione dura 1 o 2 ore, non è doloroso e termina con una piccola medicazione.

QUAL E' IL DECORSO POST-OPERATORIO?

Nei due giorni successivi all'intervento il riposo è d’obbligo. Il paziente dovrà indossare un corpetto contenitivo per circa un mese. A partire dal terzo giorno il paziente potrà riprendere le sue normali attività evitando qualsiasi sforzo. Dopo una settimana, dieci giorni al massimo, sarà possibile riprendere l’attività lavorativa e dopo quattro settimane anche quella sportiva.

Videogallery Mario Dini Chirurgo Plastico

Prenota un appuntamento
Scegli la tua città